Clinica del Runner

logo runner con sfondo bianco

Clinica del Runner

Dopo anni di esperienza maturati con diversi runner e diversi corsi di specializzazione abbiamo deciso di creare la Clinica del Runner un punto di riferimento per tutti gli appassionati di running.

Grazie al nostro METODO abbiamo creato un percorso terapeutico personalizzato per ogni atleta che si rivolge a noi.

 

Nel corso di questi anni abbiamo visto molti i runner che si sono rivolti a noi e hanno trovato una risposta ai loro problemi.

 

Siamo in costante aggiornamento proprio per garantire un trattamento di altissima qualità.

 

È importante sapere che il lavoro di recupero per un runner infortunato consiste in una diagnosi clinica che grazie al nostro staff medico e fisioterapico si riesce a valutare clinicamente l’atleta e capire a che punto del percorso terapeutico si trova.

 

Nella nostra valutazione clinica viene data molta importanza alla storia dell’atleta per poter capire cosa lo ha portato ad infortunarsi e gestire anche i carichi di lavoro futuri attraverso tabelle di allenamento “Return to Run”.

 

C’è da dire che non vengono trattati solo atleti infortunati ma anche chi vuole migliorare e ottimizzare le proprie performance attraverso una consulenza con il nostro responsabile clinico e poi la valutazione della corsa.

Durante tutto il percorso terapeutico l’atleta è valutato e monitorato costantemente per garantire tempi di recupero certi e ridotti.

 

Andiamo a suddividere il recupero dell’atleta in 3 fasi:

FASE 1: RECUPERO DAL DOLORE E DALL’INFIAMMAZIONE

 

In questa fase l’atleta ha dolore durante le attività quotidiane come camminare, piegarsi in avanti o dolore notturno. Grazie a moderne tecnologie riusciamo  ad intervenire efficacemente sul dolore.

 

Attraverso tecniche manuali e strumentali andiamo a ridurre il livello di infiammazione per portare gradualmente l’atleta alla fase 2.

FASE 2: RECUPERO ARTICOLARITÀ

Una volta tolto il dolore acuto andiamo a recuperare la mobilità di un segmento articolare o la tolleranza al carico se il problema riguarda il piede ad esempio.

In questa fase si inizia a lavorare manualmente sul distretto interessato e si inizia il lavoro anche il lavoro attivo nella nostra fisio-palestra utilizzando tutte le tecnologie necessarie.

Per poter lavorare in palestra è importante sapere la condizione clinica del paziente e nel nostro laboratorio di biomeccanica riusciamo  valutare tutti i parametri di movimento che ci servono e creare un protocollo di lavoro specifico.

FASE 3 : MIGLIORAMENTO DELLE PERFORMANCE MOTORIE 

In questa ultima ma non meno importante fase viene svolto tutto il lavoro nella nostra fisio-palestra attraverso esercizi a corpo libero o attraverso dispositivi di ultima generazione che ci permettono di valutare la qualità dell’esercizio svolto.

Qui sotto elencate tutte le patologie/lesioni piu comuni che un runner si può trovare ad affrontare:

  1. Lesioni al piede : Distorsione caviglia , borsite retrocalcaneare , fascite plantare, spina calcaneare , frattura da stress, neuroma di morton , metarsalgia, alluce valgo , edema osseo.
  2.  alla gamba: tendinopatia achillea, periostite del tibiale, tendinopatia tibiale anteriore e posteriore, lesione muscolare.
  3. ginocchio: lesione meniscale, artrosi, sindrome femoro rotulea, tendinopatia tendine rotuleo, distorsione, lesione legamento crociato anteriore, cisti di Baker, tendinopatia del popliteo , Sindrome della plica.
  4. anca: Sindrome da impigment femoro-acetabolare, lesioni del labbro, atrosi, pubalgia, anca a scatto, sindrome della bandelletta ileotibiale, lesioni muscolari.
  5. schiena: ernie, scoliosi, bulging discale, sindrome delle faccette articolari, spondilosi , spondilolistesi.

Se anche tu corri e vuoi migliorare o hai qualche dolore affidati a noi per un recupero completo.

Offriamo tantissimi servizi aggiuntivi:

 

  • Visita specialistica;
  • Valutazione biomeccanica della corsa;
  • Terapie anti infiammatorie;
  • Ginnastica rieducativa;
  • Visita medico sportiva;
  • Scelta della scarpa giusta per correre.

ALTRI SERVIZI CHE PUOI TROVARE ALL'INTERNO DEL NOSTRO CENTRO:

Cosa si intende per biomeccanica di corsa?

 

La biomeccanica di corsa riguarda le componenti dinamiche durante il gesto specifico. Per approfondire, la biomeccanica si focalizza sui movimenti del corpo (cinematica) e sulle forze che producono tali movimenti (dinamica). In particolare la biomeccanica è espressione delle diverse componenti posturali, dello stato di tensione muscolare, della mobilità delle articolazioni e delle abilità coordinative del soggetto. Anche in questo caso, una biomeccanica di corsa non efficace può comportare diverse problematiche al Runner: in primis un costo energetico di corsa più elevato a parità di velocità ed in seconda battuta anche traumi ripetuti eccessivi e non dissipati su di una o più strutture muscolo-scheletriche.

E poi…?

Una volta che si possiedono tutti questi dati come ci si comporta?

Intanto è utile (se non fondamentale) per ogni Runner essere a conoscenza del proprio stile di corsa e delle modalità di adattamento posturale durante il carico. Queste informazioni possono quindi essere direttamente utilizzabili dall’atleta per riuscire a migliorare la propria biomeccanica evitando di insorgere in sovraccarichi funzionali.
Inoltre, con tutti i dati estratti dalla valutazione posturale-biomeccanica sarà possibile intervenire precocemente in termini di ginnastica posturale, preparazione atletica generale ed eventualmente con trattamenti osteopatici per ridurre al minimo il sovraccarico funzionale e gestire al meglio la componente muscolare.

Questo percorso permette:
  1. da un lato di allontanare il rischio di infortuni
  2. dall’altro di migliorare la propria performance per via del minor dispendio energetico richiesto durante il gesto specifico.

Valutazione della camminata

 

Ci permette di valutare e quantificare come qualsiasi paziente si muove andando poi a correggere eventuali anomalie. Molto utile nel post operatorio o infortunio dove il paziente deve reimparare il gesto corretto e nel nostro MB LAB viene valutato periodicamente per oggettivare e migliorare costantemente il lavoro svolto.

G-WALK

 

G-WALK introduce un nuovo approccio all’analisi del movimento: uno speciale sensore wireless applicato al paziente consente di valutare la performance di cammino, corsa e salto e di eseguire, in maniera strumentale, test clinici come il Timed Up and Go e il 6 Minutes Walking Test.
Queste valutazioni, essenziali in ambito riabilitativo, aiutano medici e specialisti a valutare lo stato del paziente e a quantificare l’efficacia di terapie o programmi di riabilitazione.

Valutazione semplice, rapida e accurata delle difficoltà motorie

 

Con G-WALK si ottengono in pochi istanti informazioni fondamentali per l’analisi clinica del paziente.
I sei test inclusi sono estremamente semplici da eseguire e i risultati sono immediatamente confrontabili con i range di normalità. I protocolli integrati offrono la possibilità di condurre analisi complete e approfondite.

Valutazione biomeccanica della pedalata

Valutazione dell’attività muscolare della pedalata: valutazione di come lavorano i muscoli durante la pedalata.
Esame specifico da fare in seguito alla classica valutazione di messa in sella corretta per evidenziare differenze specifiche e correggere squilibri dannosi.

Free Mg – Sport LAB

 

Elettromiografo con sonde wireless per l’analisi dinamica dell’attività muscolare.

FREEEMG rappresenta la quarta generazione della tecnologia più avanzata per l’analisi elettromiografica di superficie. L’accuratezza del segnale, l’assenza completa di cavi, la leggerezza e le dimensioni estremamente ridotte delle sonde permettono di effettuare analisi di qualsiasi tipo di movimento, per ogni distretto corporeo, senza alterare in alcun modo il gesto motorio del soggetto esaminato.

 

Con le nostre tecnologie è possibile:

 

• Definire nuove tecniche di allenamento
• Ridurre drasticamente le probabilità di infortuni
• Identificare il miglior percorso riabilitativo a seguito d’infortunio
• Verificare il raggiungimento del pieno recupero dell’atleta

Valutazione del salto

Valutazione del salto per sport come pallavolo e basket come screening in preparazione per correggere eventuali difetti e prevenire infortuni. Molto utile anche nelle fasi rieducative per conoscere il livello di recupero raggiunto.

Valutazione stabilità del ginocchio

Il protocollo Drop fall è dedicato alla prevenzione degli infortuni al legamento crociato anteriore (LCA) per ridurre al massimo il rischio di lesioni dell’atleta.

 

 

Il test prevede:

 

l’utilizzo della tecnologia BTS FREEMG e BTS G-SENSOR, al fine di valutare la capacità del soggetto di pre-attivare la muscolatura della coscia prima dell’atterraggio da un salto. Durante l’attività sportiva infatti, e in particolare in discipline come calcio, pallacanestro, pallavolo e sci, il legamento crociato anteriore può essere sottoposto a forti sollecitazioni e andare incontro a rottura, solitamente tramite il meccanismo involontario di valgo-rotazione esterna del ginocchio quando il piede è fisso a terra o nella fase di caduta da un salto. L’atleta dovrebbe essere quindi allenato in modo tale da riuscire a mettere in atto un’azione protettiva attraverso una co-contrazione preparatoria dei muscoli di coscia ancor prima che il piede tocchi il terreno, in modo tale da assicurare la stabilità dinamica dell’articolazione.

 

Il protocollo

 

permette di quantificare il timing di attivazione dei muscoli retto femorale e vasto mediale (per la loggia anteriore), bicipite femorale e semitendinoso (per quella posteriore), sui quali devono essere applicate le 4 sonde elettromiografiche. Grazie alla sincronizzazione con il sensore inerziale G-SENSOR posizionato a livello delle vertebre sacrali S1-S2 per mezzo di una cintura ergonomica, è possibile determinare con esattezza l’istante di impatto del piede a terra durante un task di drop fall: il soggetto, partendo in posizione eretta su un rialzo, deve sbilanciarsi in avanti e lasciarsi cadere per atterrare su un piede solo. Conoscendo i tempi di pre-attivazione dei muscoli analizzati e confrontandoli con i rispettivi valori di normalità, è possibile valutare il grado di rischio di rottura del LCA dell’atleta e in caso di necessità pianificare e mettere in atto un allenamento preventivo appropriato.

ORARIO

Lun 9.00 - 19.30 (continuato)
Mar 9.00 - 12.30 14.30 - 19.30
Mer 9.00 - 12.30 14.30 - 19.30
Gio 9.00 - 19.30 (continuato)
Ven 9.00 - 12.30 14.30 - 19.30

logoFooter

MB THERAPY è un Centro medico - riabilitativo all’avanguardia specializzato in fisioterapia, presso il nostro studio è possibile anche effettuare visite ortopediche, nutrizionali ed esami diagnostici.

Via Camillo Bozza, 14, 06073 Corciano PG.
075 928 0235 (anche whatsapp )
info@mbtherapy.it

P.iva 03335840546

Chiama o contattaci per una valutazione gratuita

    Ho letto e accetto il trattamento dai personali